Come creare una landing page di successo

Landing-PageSempre più spesso si parla di posizionamento sui motori di ricerca, di ottimizzazione strategica delle pagine e di lecite ed illecite tecniche per ottenere le prime posizioni. La crescente diffusione di queste conoscenze potrebbe essere cosa positiva se non fosse che chi riesce in questa impresa pensa di aver raggiunto il suo traguardo. Ma il posizionamento sui motori di ricerca, soprattutto per siti commerciali, rappresenta solo il primo passo da compiere quando si vuole intraprendere un’attività di marketing.

Naturalmente le landing page hanno un ruolo fondamentale per il raggiungimento dei tuoi obiettivi (vendita di un servizio on-line, vendita di un prodotto, iscrizione ad una newsletter, ecc..). Lì l’utente si trova davanti ad un bivio: “mi iscrivo o non mi iscrivo?” oppure “acquisto o non acquisto?”. Se non saprai indirizzarlo, confortarlo, stimolarlo e motivarlo adeguatamente difficilmente la sua scelta sarà positiva.

1) Più informi, più vendi: Per spingere l’utente ad effettuare un’azione o un acquisto è essenziale includere quante più informazioni possibili; l’utente dovrà trovare risposte alle sue domande, veder risolte le sue perplessità e sentire la necessità di agire subito!

2) Il prodotto è l’unico protagonista: Non sprecare neanche un pixel della tua pagina parlando d’altro se non del prodotto che intendi promuovere. Ogni frase, immagine, contenuto multimediale che non serva a esaltarne le qualità è solo una perdita di tempo per te e per i tuoi utenti.

3)Mostra il tuo prodotto: il web non è un negozio; gli utenti non possono toccare ciò che stanno vedendo. Fai di tutto per mostragli quanto sia realmente bello ed irresistibile il tuo prodotto utilizzando tutti i mezzi a tua disposizione (immagini 2d/3d, fotografie, video, filmati interattivi, suoni, musiche, ecc.).

4)Dimostra il tuo prodotto: L’aspetto è fondamentale ma l’utente ha la necessità di vedere il tuo prodotto in azione. Ricorda sempre di rendere disponibile una dimostrazione delle potenzialità e delle funzionalità di ciò che stai promuovendo.

5) Includi un’offerta accattivante: Non è essenziale includere un’offerta ma ricorda che essa può trasformare una normale proposta commerciale in un’occasione da non perdere per nessun motivo. In moltissimi casi le offerte, soprattutto quelle legate ad un ristretto spazio temporale, aumentano le vendite e generano nell’utente la voglia e l’urgenza di acquistare.

6)La potenza del “valore percepito”: L’efficacia della tua offerta dipende dalla percezione che ne ha l’utente, più che dal suo effettivo valore.

7)Sii persuasivo: Lo so, è una grande ingiustizia ma difficilmente troverai qualcuno con la propria carta di credito in mano in attesa di effettuare un acquisto o pronto ad iscriversi alla tua newsletter. Se vuoi che gli utenti agiscano dovrai persuaderli a farlo!

8 )L’importanza dei “dettagli”: Rimarresti sorpreso dal numero di perplessità e di idee sbagliate che nascono nella mente dell’utente guardando un’offerta commerciale. Ognuna di queste idee è forte abbastanza da deviarlo dalla decisione di agire. Fai una lista di tutte le possibili ragioni che l’utente potrebbe avere per non effettuare l’acquisto e prova a rispondere a quante più cose possibile.

9)I testimonial funzionano: Per gli utenti è confortante sentire ciò che pensano altre persone del tuo prodotto.

10) Minimizza i rischi per l’utente: Più bassi sono i rischi per l’utente più alte saranno le vendite. Un modo per abbassare i rischi è quello di offrire una garanzia, il classico “soddisfatti o rimborsati entro 30 giorni”, di includere una nota sulla privacy, e così via.

Questa voce è stata pubblicata in E-commerce. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>