5 strategie per costruire un e-commerce di successo

Dagli ultimi dati  è emerso che in Europa nel 2015 le vendite tramite e-commerce sono aumentate del 12,6%. Si tratta di un dato stimolante che spinge le aziende a investire nel settore e ad aprire store online.

Proprio perché la concorrenza cresce di giorno in giorno, è importante però impostare delle strategie precise.

Ecco quindi 5 consigli per costruire un e-commerce di successo.

1 – Definire un obiettivo preciso
Quando si apre un sito e-commerce bisogna avere ben chiaro in quale direzione si vuole andare e quali sono gli obiettivi da raggiungere. Solo in questo modo si possono pianificare le azioni intermedie.

È giusto, quindi, prendere tempo per valutare la propria situazione, analizzare il contesto di riferimento, capire in quale direzione muoversi e fare una pianificazione oggettiva, soprattutto in termini finanziari.

2 – Investire su SEO e content marketing
Per indicizzare al meglio il proprio e-commerce e fare in modo che abbia la giusta visibilità, non si può trascurare la parte SEO.

In particolare bisogna fare attenzione a questi aspetti:

  • Scegliere nome di prodotti descrittivi che, in modo immediato e semplice, facciano comprendere la tipologia di prodotto
  • Inserire descrizioni originali dei prodotti. “Originali” significa che i testi non devono essere dei copia e incolla di altri siti. È inoltre importante che le descrizioni contengano parole chiave in modo che siano più facilmente indicizzate.
  • Inserire le recensioni di altri clienti
  • Scegliere una struttura del sito semplice e intuitiva: l’e-commerce deve essere facilmente navigabile in modo che gli utenti trovino subito ciò che stanno cercando
  • Creare un sito mobile friendly che quindi sia ottimizzato anche per la consultazione tramite smartphone
  • Fare in modo che le pagine del sito e-commerce si carichino velocemente
  • Fare attività di content marketing per intercettare le possibili domande degli utenti e fornire subito le risposte

3 – Investire sulla pubblicità online e tramite social network
Adsense di Google è la piattaforma di advertising online più utilizzata perché consente di capire gli interessi dell’utente sulla base delle sue ricerche. Un’altra valida alternativa è investire sulla pubblicità sui social network, in particolare su Facebook, ma anche Pinterest e Instagram.

4- Valutare eventuali collaborazioni/joint venture
Le partnership con altre aziende danno di solito vantaggi per entrambe le parti e sono un’ottima occasione di crescita.Se si ha la possibilità di creare una collaborazione è bene valutarla con attenzione perché potrebbe essere una buona strategia di successo.

5- Perfezionare i propri prodotti
L’offerta dei prodotti in vendita deve essere valutata e rivista costantemente, mantenendo solo i più venduti e quelli che garantiscono maggiori profitti per l’e-commerce. Un valido indicatore è infatti il profitto: in base al margine di guadagno si può così decidere se mantenere un prodotto o se eliminarlo. È importante fare spesso queste valutazioni in modo da aggiornare sempre l’offerta, inserire eventuali promozioni e proporre nuovi prodotti.

Questa voce è stata pubblicata in E-commerce. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>