Fare la spesa alla metro con un carrello virtuale

Una metropolitana, uno smartphone, un carrello virtuale, dei cartelloni speciali e la spesa è fatta. Mentre si aspetta l’ennesimo treno, si può fare rifornimento grazie a un cellulare e vedersi poi recapitare gli acquisti direttamente a casa.

Succede grazie all’idea di Tesco, una catena di supermercati presente in Corea del Sud con il brand Home Plus, che ha ben pensato di installare dei grandi pannelli luminosi in alcune stazioni della metropolitana, per permettere al pubblico annoiato di ottimizzare i tempi dell’attesa e agli affari di volare più in alto. Su ogni pannello sono infatti riprodotti i vari articoli raffigurati con il proprio codice QR che, se fotografato con uno smartphone dotato dell’apposita applicazione di Home Plus, può essere incluso nello shopping kart, il carrello dell’utente. Una volta effettuata la scelta, si può procedere con il pagamento, sempre attraverso lo smartphone, e attendere la consegna a domicilio, prevista entro la fine della giornata lavorativa.

Fino ad ora, la fase di beta testing ha dato degli ottimi risultati: più di 10.000 sono stati gli accessi al servizio Home Plus, con un balzo del 76% degli utenti registrati nel sito e una crescita negli acquisti online del 130%. Decisamente un buon inizio per il gruppo Tesco che, secondo per quota di mercato dopo il gruppo E-mart, si era prefissato l’obiettivo di diventare il number one senza aumentare il numero dei punti vendita.

Il successo già riscosso lascia così pensare ad un allargamento dell’iniziativa anche al di fuori della Corea del Sud ed è certamente ipotizzabile che altre aziende e competitor traggano ispirazione da questa iniziativa che garantisce un grande risparmio di tempo per i consumatori più indaffarati e sempre di corsa e un taglio netto alle spese di gestione per le grandi catene, che potranno ridisegnare i loro store e rivoluzionare totalmente il modo di fare la spesa.

(Via nbtimes.it)

Questa voce è stata pubblicata in E-commerce, Mobile marketing. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>