Cosa vendere online? Ecco come creare il tuo negozio virtuale di nicchia

Cosa-Vendere-OnlineQuante volte vi siete chiesti che cosa vendere online? Sicuramente tante volte, così com’è certo che altrettanto spesso siate giunti alla conclusione che a tale domanda è impossibile dare una risposta univoca. Quali sono i prodotti che sul web possono ottenere maggiore successo? Per scoprire ciò, è utile svolgere qualche ricerca preliminare, cercando di scoprire la domanda dei prodotti da parte degli acquirenti, i concorrenti di settore con i quali ci andremo a scontrare e le modalità attraverso le quali pubblicizzare i nostri prodotti. Una consulenza e-commerce affidabile risponde a questi quesiti e vi segue passo dopo passo nella realizzazione del vostro store online.

Le opzioni sono numerose quando dobbiamo avviare un e-commerce, perché dobbiamo scegliere se vendere nostri prodotti online o fare da intermediari per prodotti venduti da altri; ancora, è possibile scegliere se avere un negozio online gratis o negozio online a pagamento.

Se volete vendere i vostri prodotti “fisici” online, dovete prima di tutto risolvere alcune questioni, come pensare allo spazio magazzino per i propri prodotti, a come spedirli, a chi deve imballarli prima che vengano inviati al cliente e quanto costerà il servizio. Se si vuole vendere una quantità notevole di prodotti fisici online sicuramente è necessario avere un sito di e-commerce o un negozio online: quello di cui hai solo bisogno è creare un normale sito web integrato con carrello o un account web con un costo minimo. Se si hanno le conoscenze html allora si può progettare il proprio sito web a costo zero e attivare con la PayPal tuo account web per il commercio.

E’ molto importante decidere a monte cosa vendere, così, invece di cercare di costruire un sito di shopping che vende di tutto, generalista, si inizia capitalizzando su una nicchia di cui si è a conoscenza: in questo modo è possibile intercettare le persone alla ricerca di parole chiave molto specifiche, che raggiungeranno più facilmente il proprio obiettivo. Meglio cominciare da una nicchia e poi estendere il proprio campo poco per volta. In questo modo avremo molti vantaggi: prima di tutto le nicchie hanno molta meno concorrenza; provate per esempio a digitare su Google “shopping online” oppure “librerie design” e vi renderete conto della differenza; certo, “shopping online” è un termine molto più popolare e più cercato, ma che avresti avuto difficoltà a ottenere il traffico perché sei in concorrenza con tanti altri webmaster che vogliono che i loro siti siano i numeri uno. Senza considerare che una delle chiavi per attirare traffico da Google è il contenuto, avere tanti contenuti. Se costruisci il tuo sito su un hobby è possibile scrivere pagine e pagine di contenuto su questo tema per convogliare il più possibile traffico verso il sito. Maggior numero di pagine hai sul tuo sito, maggiori sono le possibilità che il motore di ricerca troverà il vostro sito, garantendo così più visitatori e quindi è una delle chiavi per vendere online: naturalmente, più traffico significa più vendite per voi nel lungo periodo.

Altra soluzione per vendere online è quella di trovare una azienda di dropshipping: il fabbricante o il grossista spedirà i prodotti direttamente ai vostri clienti al momento dell’ordine in modo che non si deve investire nella produzione, nel magazzino di stoccaggio e di processo dropship. Prendono gli ordini per voi e quindi inviano il denaro direttamente sul tuo conto in banca. La questione più importante è il profitto inferiore rispetto alla vendita online di prodotti propri. Infatti si guadagna una percentuale sulle vendite, variabile in funzione dei prodotti. Il vostro compito è solo quello di scegliere quali tipi di prodotti si vuole vendere on-line e promuovere il tuo negozio online. Il resto del compito sarà svolto dal grossista, che produrrà e spedirà i prodotti al cliente.

Questa voce è stata pubblicata in E-commerce. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>