Dal 14 agosto è disponibile anche nel nostro paese Facebook Marketplace, la funzione con cui gli utenti possono compare e vendere oggetti online da altri iscritti.
La nuova feature si attiva a seguito di un aggiornamento. Se si usa Facebook da desktop, vi si può accedere tramite un’icona presente nel menù a sinistra. Se invece si utilizza l’app su mobile, la si può trovare in basso in iOS o in alto su Android.

Il funzionamento è piuttosto semplice. Facebook Marketplace riporta una serie di annunci selezionati da uno specifico algoritmo sulla base degli interessi dell’utente. Interessi che sono individuati soprattutto a seconda dei like messi sulle pagine o degli oggetti ricercati sullo stesso Marketplace.

Qui è infatti presente un motore di ricerca interno in cui digitare il prodotto. In alternativa è possibile anche filtrare i risultati per categorie merceologiche, prezzo o distanza geografica del venditore.
Chi invece vuole vendere qualcosa, deve solo postare la foto dell’oggetto, inserendo nell’annuncio una breve descrizione e prezzo.

La compravendita è gestita in autonomia dai singoli utenti. Sono gli stessi iscritti ad accordarsi su prezzo e modalità di consegna della merce. Facebook non si assume quindi alcuna responsabilità al riguardo ma mette comunque a disposizione una pagina dove segnalare eventuali frodi o infrazioni del regolamento.
Facebook Marketplace, infatti, prevede alcune regole: la funzione è disponibile solo per iscritti maggiorenni ed è vietata la vendita di prodotti illegali come droghe, alcolici e animali.

Facebook Marketplace non è una novità assoluta. Era stato introdotto nell’ottobre scorso in Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti e Regno Unito. Per poi raggiungere anche Cile, Messico e Canada. Ora, oltre all’Italia, sarà attivo anche in altri 16 paesi europei: Austria, Svizzera, Irlanda, Danimarca, Norvegia, Belgio, Paesi Bassi, Svezia, Finlandia, Spagna, Repubblica Ceca, Lussemburgo, Germania, Francia, Ungheria e Portogallo.

La nuova funzione non è la diretta concorrente di marketplace come Amazon e neppure di piattaforme come eBay. In una consulenza marketplace va piuttosto considerata competitor di siti di annunci come Kijii e Bakeca, siti in cui la trattativa commerciale è gestita interamente tra gli utenti.
In ogni caso Facebook Marketplace è una nuova concreta possibilità di comprare e vendere online e va così ad incrementare la compravendita sul web, in costante crescita come dimostra l’inarrestabile ascesa degli ecommerce.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta in contatto con me. Ogni settimana invio newsletter relative al mondo Amazon, Alibaba e Marketplace in generale. Ma non solo, parlo anche di LinkedIn e di Social Selling.

Complimenti per esserti iscritto/a alla newsletter!

Pin It on Pinterest